Una passeggiata tra le Dolomiti

BRUNICO 1Queste vacanze di Natale le ho trascorse tra le Dolomiti. Ho avuto tanto tempo per rilassarmi, godermi la mia famiglia, giocare con mio nipote, ma soprattutto ho scoperto dei luoghi incantevoli.

Continue Reading

Quando si va “in paradiso per scambio”!

L3Squilla il cellulare, è una mail. “Ma chi mi manda mail a quest’ora?!?!” dico anche infastidita pensando che fosse una mail di lavoro. Guardo, ed è mia sorella che scrive :”hai da fare questo week end? Vuoi andare in questo posto? Ho prenotato ma devo lavorare e non possiamo andarci! È un peccato perché è un posto pazzesco! Se riesci vai tu, ovviamente è già pagato”.
La prima cosa che faccio è cercare Relais San Maurizio su google e mi è bastato solo leggere Langhe per dire sì!
Il venerdì sera, in un clima  tipicamente nordico, partiamo alla volta del week end “omaggio”. Già il percorso per raggiungere il relais è meraviglioso, strade collinari circondati da filari d’uva, silenzio e pace che contrastano così tanto da quello che avevi lasciato un’ora prima come se volessero annunciarti che stai per raggiungere il paradiso.

Continue Reading

Metti una notte di shopping…

11111Se c’è una cosa che adoro del mio lavoro, è vivere il “dietro le quinte”. Spesso mi capita di lavorare nei posti più insoliti, dalle location più prestigiose ad altre alle quali non daresti tanto credito ma che, con il tuo progetto, cambiano decisamente allure. Tra le esperienze più particolari, c’è l’allestimento delle vetrine della Rinascente di Milano. La Rinascente ti consente di preparare le vetrine nella notte tra il lunedì e il martedì; puoi cominciare intorno alle 23.00 e devi ASSOLUTAMENTE terminare entro le 8.00 del mattino dopo…praticamente una missione impossibile se hai da allestire tutte le 8 vetrine!

Continue Reading

Sentirsi Maria Antonietta, ma senza ghigliottina!

marie-1Se potessi scegliere un periodo storico in cui rinascere, sceglierei l’800 francese e ovviamente nei panni di una nobildonna!
Ogni volta che sono a Parigi per lavoro, spesso anche in giornata, come se stessi andando da Milano a Como, rimango stregata dal fascino parigino.
Ho sempre desiderato essere una principessa con sottogonna, corsetti e merletti e avere come unico cruccio cosa indossare al gran ballo del principe Azzurro che cerca moglie…perché quelli sì che sono problemi!Chi non è rimasto folgorato dalla scena del film Marie Antoinette della strepitosa Sofia Coppola dove la folle Regina di Francia, con le sue dame di compagnia, sceglie tessuti e scarpe disegnate eccezionalmente da Manolo Blahnik mangiando pasticcini e bevendo fiumi di champagne…? Beh io, quando ho visto quella scena, ho desiderato essere proprio lei, ovviamente solo in quella scena, eh! Perché tra il marito frigido e la decapitazione, non so quanto sia invidiabile la sua vita!

Continue Reading