L’insolita locandiera, un B&B d’altri tempi!

img_0299La fortuna aiuta gli audaci, questo si sa! Ma spesso il coraggio non basta, a volte serve un pizzico di follia per far avverare i propri sogni. L’insolita Locandiera lo è stata, è stata coraggiosa, è stata folle, è semplicemente stata capace di concretizzare il suo sogno, quello di accogliere con amore le persone e coccolarle in ogni minimo dettaglio.
Lungo la strada che da Faenza porta ai colli di Brighisella, la natura ci ha avvolti e un sentiero campestre ci ha portati fino al cuore di Maria Giulia, L’insolita locandiera che ha trasformato la sua casa in un accogliente B&B dal sapore vintage ma fresco, raffinato e non banale, dove il buon gusto e la dolcezza sono gli ingredienti magici. Nulla è lasciato al caso, come dal nome delle tre camere che accolgono i forestieri ripresi da La Locandiera di Goldoni, fino alla candela accesa in camera che crea atmosfera all’arrivo come se si entrasse nella propria casa e non in un semplice B&B.

Continue Reading

Un week-end a Faenza, città di arte e accoglienza!

2Ci sono persone che incontri lungo il tuo cammino, che non fanno altro che entrare in sordina con molto pudore e rispetto, che senza mai essere invadenti ti cercano e ti accolgono come se ci si conoscesse da sempre. Ho conosciuto Marta per vie traverse, da un amico che ho conosciuto per caso su twitter e, dopo poco tempo,  Marta si è rivelata una buona amica. Marta è un bravissimo architetto, meravigliosa creatrice di origami e ha una spiccata sensibilità per il mondo dell’arte, cosa non banale pur essendo nata a Faenza.
Vi chiederete perché ho tenuto a precisare sul “pur essendo nata a Faenza”, perché Faenza, con i suoi sessantamila abitanti è un fulcro di arte, di cultura, di senso dell’estetica che mai avrei creduto. Con la sua tradizione ceramista, con il culto dell’artigianalità, dell’innovazione della tradizione, mi ha rapito il cuore e mi ha fatto passare uno dei weekend più interessante degli ultimi anni.

Continue Reading

Le Palais Rhoul, il paradiso all’improvviso!

IMG_2003Marrakech è caotica, e questo si sa! Girare tra le strade della medina dove la confusione sembra la regola, dove i rumori accompagnano i passanti come se fosse la loro colonna sonora, richiede poi un momento di relax per rigenerarti…nel vero senso della parola!
Su suggerimento dei miei colleghi, che devo ammettere in materia di viaggi sono super ferrati, abbiamo prenotato un hammam con massaggio al Palais Rhoul, una dimora raffinata ispirata al Palazzo di Ponzio Pilato in Galilea, composta da 18 camere spaziose che si affacciano sulla grande piscina e sui giardini.

Continue Reading

La mia Marrakech!

IMG_1871Pieribus compiva trent’anni, il regalo doveva essere all’altezza di questa cifra visto che ormai non si ha più scampo alla vecchiaia e in qualche modo bisognava mitigare questa rassegnazione!
Dopo aver girato tutto il quadrilatero della moda e aver imparato a memoria tutte le categorie di Mr. Porter, ho pensato che nulla più di un viaggio sia il regalo mogliore, soprattutto se come me e Piero ami viaggiare senza limiti!
Così, tra consigli dei colleghi e ricerche tra vari blog di viaggi, ho deciso di regalare anzi, regalarci una fuga a Marrakech, dove a solo poche ore di aereo, sei catapultato in una dimensione completamente differente dalla vita occidentale, dove gli odori sono così forti da restarti impressi nella mente anche giorni dopo il tuo rientro, dove ti senti un po’ Jasmine e Aladdin tra tappeti spezie e mosaici mozzafiato!
Avevo prenotato a settembre per andare durante il ponte dell’immacolata e, dopo gli attentati di Parigi non nascondo che avevamo qualche pregiudizio e un po’ di timore nel partire…! Poi abbiamo pensato che in fondo Milano non è sicura come non lo è stata Parigi, che il tram per andare a lavoro l’ho preso lo stesso tutti i giorni…per quale motivo dovevamo farci inibire da questa scelleratezza che gioca proprio a inibire la vita quotidiana e offende la vera cultura islamica? Così, tra preghiere di mia madre, e ironia degli amici, siamo saliti su quel volo per Marrakech!

Continue Reading

scusate il ritardo!

IMG_2492Quando ho aperto questo blog, mi sono promessa di non scrivere cose che non sentivo solo perché il mercato vuole che si pubblichino un numero preciso di articoli a settimana per rientrare in una fascia alta di audience.
Un lavoro ce l’ho, mi piace da morire e il blog vuole essere solo uno svago e una condivisione di esperienze, “limiti” e di confronto per chi si rilegge nelle mie parole potendo così pensare: “non è tutto oro quello che luccica, la vita è normale per tutti, chiunque tu sia, ovunque tu viva e qualsiasi siano le tue possibilità!”
È da un po’ che non pubblico, e l’ho fatto per scelta, perché quando scrivo lo faccio di getto e forzarmi proprio non mi va!
Ma in questo breve periodo della mia assenza ho ricevuto parecchi messaggi che mi chiedevano quando tornassi a scrivere e perché fossi sparita…Mi sono goduta la mia famiglia, ho assaporato cibi senza l’ossessione di fotografarli prima di mangiarli, mi sono ubriacata di paesaggi catturati con gli occhi e con il cuore senza avere l’ossessione della luce giusta per immortalarli, ho passato del meraviglioso tempo con la mia dolce metà senza fretta e senza l’ossessione degli impegni e degli appuntamenti… ho vissuto una vita “anti social” e mi sono riposata, perché le cose bisogna farle per star bene, non per dovere…per quello c’è già il lavoro!
Baci ragazzi, vi prometto che presto vi racconterò della mia splendida esperienza a Marrakech visto che in tanti mi avete chiesto consigli su cosa fare, dove mangiare e di raccontarvi i posti celati di questa meravigliosa città!

Caffè Meletti, ad Ascoli come a Parigi!

MELETTI_10Sarò anche di parte, sarà che il mio cuore ormai è anche un po’ marchigiano, ma Ascoli Piceno è una delle città che non mi stancherò mai di scoprire ed esplorare. Da quando sto con Piero ho scoperto questa città e, ogni volta, gli chiedo di portarmi al Caffè Meletti, lo storico caffè in stile liberty della città che sprigiona eleganza e raffinatezza tanto da farti sentire in un caffè parigino!

Continue Reading

La Paloma, l’anima di Ibiza che ti sorprende!

LA PALOMA CAFè IBIZA_4Ci sono luoghi che non ti aspetteresti, che ti incantano come un serpente a sonagli.
Ibiza non è solo quella scontata e banale di discoteche e movida spiccia, Ibiza è la campagna più vera, è la natura incontaminata, è l’oasi di pace che non ti aspetti!
Quest’estate sono stata per qualche giorno a Ibiza, vivendola in modo particolare e soprattutto non banale, grazie a due guide che l’hanno girata in lungo e in largo e ne hanno trovato i posti migliori.
Ibiza nasce come isola Hippie, dove la campagna era il fulcro vitale e la gente si nutriva di quello che la natura offriva.  Questo aspetto di Ibiza nel tempo è stato dimenticato, rendendola l’isola del divertimento e dello sballo.
Nel vivere quest’isola in modo molto ricercato, le mie guide speciali mi hanno portato a pranzo a “La Paloma” , che spigiona a pieno questa sfaccettatura dell’isola, immergendoti nella campagna ibizenca, rigenerandoti corpo, mente e palato!

Continue Reading

Insalata greca, perché i ricordi si ritrovano anche tra i sapori!

IMG_5536Lo avrete capito ormai…la Grecia mi ha conquistata!
Ma si sa, l’inverno sarà lungo e, per alimentare i ricordi, basta rivivere anche per poco le esperienze passate per tirar fuori un sorriso!
Ho deciso di coccolarmi con un’insalata greca, proprio come quelle che mangiavo in spiaggia, con il vento tra i capelli e il sale sulla pelle!

Continue Reading

Milos, l’essenza del mare e del relax!

MILOS_5Cosa c’è di meglio di un’isola greca che si presenta autentica e bucolica come era un tempo, dove il mare ti incanta e il cibo ti delizia sotto un tetto di stelle?
Ho amato Milos dal primo istante, da quando quel cielo stellato mi ha dato il benvenuto e mi ha detto :”molla via tutti i pensieri, adesso ci pensiamo noi a te!”.
Quest’isola non è bella così come la si vede in foto, di più! Il suo mare ti rapisce, la sua facilità nel girarla ti sorprende, e il suo mare ti ruba il cuore al primo tuffo!

Continue Reading

Bakalò, tradizione e innovazione in un piatto!

BAKALò_9Prima di partire mi documento sempre, chiedo consigli a chiunque sia stato in quel posto e soprattutto passo le ore tra i vari blog di viaggio cercando le perle più nascoste per non rendere il miei viaggi banali e “turistici”.
Avevo già tanti nomi di ristoranti consigliati dalle mie guide greche (mia sorella Francesca e suo marito Pietro), ma volevo scoprire un posto nuovo da poi raccontarvi qui sul blog.
Così, ho scovato Bakalò e ho deciso di provarlo.

Continue Reading