AssiaMedica, il regalo perfetto per questo Natale!

IMG_6340Quante volte abbiamo perso la testa per il regalo da fare all’amica del cuore, alla mamma, alle sorelle? Io ogni anno vivo nel terrore di fare regali inutili e preferisco che mi vengano richiesti!
Lo so, non è il massimo fare dei regali programmati ma, quando hai poche risorse e vuoi centrare l’obiettivo, è l’unica soluzione! Quest’anno sotto il mio albero ho trovato AssiaMedica, la linea di microfibra tecnica che pensa proprio a tutto, dal viso al corpo passando per gli occhi!
La cosa pazzesca di questi prodotti? Ora ve lo svelo!

Continue Reading

L’Fanà, un posto da lasciarci il cuore e gli occhi!

FANA_11Mai avrei pensato di avere nostalgia dei monti, mai e dico mai avrei creduto di ricordare con nostalgia un posto freddo perché, da buona terrona piena di pregiudizi, ho sempre detestato la montagna. Parte della colpa la detiene anche mia madre che, non sopportando la neve e il freddo, ha sempre boigottato le proposte di vacanze in montagna. Quest’anno però mia madre, pur di stare con suo nipote Guido Alberto che nella top ten dei favoriti mi ha superato di gran lunga, ha deciso di passare il Natale in montagna con lui e noi di conseguenza siamo andati tutti a casa di mia sorella Caterina.

Ho trovato Massimo Bottura sotto l’albero!

bottura 1Come già vi avevo raccontato, il mio fidanzato mi ha conquistato per il suo buon gusto. È raro che gli uomini facciano bei regali, ricordo ancora il volto di mia madre quando mio padre le regalò una pentola a pressione… da quel momento mio padre ha sempre delegato noi nell’acquisto dei regali e potete immaginarne il motivo!

Ma Piero, il mio fidanzato, non ha mai sbagliato un tiro, è sempre stato ricercato e mai scontato e anche questa volta mi ha reso felice. Sotto l’albero ho trovato una cena all’Osteria Francescana, noto ristorante 3 stelle Michelin di Massimo Bottura.

Continue Reading

La seconda vita delle luci di Natale!

luci 11Ho sempre detestato smontare l’albero di Natale, da piccola chiedevo a mia madre di poterlo tenere ancora qualche giorno in più e lei, pur di rendermi felice, mi concedeva una settimana di tregua. Ma poi arrivava il 12 gennaio e giustamente, non vedeva l’ora di sbarazzarsi di quegli imbrogli! Così a quatto mani cominciavamo a smontarlo decoro dopo decoro, fino a rimpacchettare il tutto e metterlo in garage a “dormire” per un altro anno.
Quest’anno, ispirandomi alle lettere Seletti “Neon Art” che ho regalato al mio nipotino G.A. per il suo primo compleanno, ho deciso di non riporre le luci di Natale e di realizzare una lampada da comodino per la mia camera.

Continue Reading

Una passeggiata tra le Dolomiti

BRUNICO 1Queste vacanze di Natale le ho trascorse tra le Dolomiti. Ho avuto tanto tempo per rilassarmi, godermi la mia famiglia, giocare con mio nipote, ma soprattutto ho scoperto dei luoghi incantevoli.

Continue Reading