Vi racconto il secret party “Detto Fatto”!

DSC03607Metti uno chef pazzesco, una buongustaia doc e una sorella super ospitale, ed il gioco è “detto fatto”!
Ieri sera lo chef Franco Aliberti, tutor della trasmissione “detto fatto” condotta da mia sorella Caterina, ha voluto deliziarci con una cena preparata da lui, non nel suo ristorante Evviva Riccione, ma a casa di mia sorella Cate.
Così, dopo aver deciso di voler prendere per la gola solo donne perché, come lui ama definirsi, “è un amate di tutte le donne!”, ha invitato 5 tutor della trasmissione e me che con la trasmissione non c’entro nulla!

Continue Reading

L’Fanà, un posto da lasciarci il cuore e gli occhi!

FANA_11Mai avrei pensato di avere nostalgia dei monti, mai e dico mai avrei creduto di ricordare con nostalgia un posto freddo perché, da buona terrona piena di pregiudizi, ho sempre detestato la montagna. Parte della colpa la detiene anche mia madre che, non sopportando la neve e il freddo, ha sempre boigottato le proposte di vacanze in montagna. Quest’anno però mia madre, pur di stare con suo nipote Guido Alberto che nella top ten dei favoriti mi ha superato di gran lunga, ha deciso di passare il Natale in montagna con lui e noi di conseguenza siamo andati tutti a casa di mia sorella Caterina.

La seconda vita delle luci di Natale!

luci 11Ho sempre detestato smontare l’albero di Natale, da piccola chiedevo a mia madre di poterlo tenere ancora qualche giorno in più e lei, pur di rendermi felice, mi concedeva una settimana di tregua. Ma poi arrivava il 12 gennaio e giustamente, non vedeva l’ora di sbarazzarsi di quegli imbrogli! Così a quatto mani cominciavamo a smontarlo decoro dopo decoro, fino a rimpacchettare il tutto e metterlo in garage a “dormire” per un altro anno.
Quest’anno, ispirandomi alle lettere Seletti “Neon Art” che ho regalato al mio nipotino G.A. per il suo primo compleanno, ho deciso di non riporre le luci di Natale e di realizzare una lampada da comodino per la mia camera.

Continue Reading