Valà, vedrai che ti piacerà!

valà_3Sabato in pieno relax, pioggia disarmante fuori e l’unica cosa che vuoi è uscire di casa. Ma se gli amici chiamano, devi correre! I compromessi spesso aiutano, ma se poi dai compromessi scopri dei piaceri, allora è ancora meglio!
Dovevo vedere Antonio, uno dei tre angeli che mi aiuta nell’avventura di 2 biscotti nel tè, ma nessuno dei due aveva voglia di imbattersi in un pomeriggio di pioggia e attraversare la città per raggiungere un posto davvero carino di cui presto vi parlerò. Così, per mediare, Antonio propone un posto a metà strada tra casa mia e casa sua, garantendomi che non mi sarebbe poi così dispiaciuto essermi armata di sciarpa guanti e cappello per vederci lì. Mi dice che la merenda ha un suo perché in quel posto, e che la cheescake alla soya mi avrebbe deliziata.

Continue Reading

A CASA EATERY, lo spazio e il tempo non sono un problema!

a casa_6Sembrerà strano, ma a Milano ho trovato un ristorante che non fa turni e accetta prenotazioni un qualsiasi orario senza che tu vada alle 20 o alle 22, ha tavoli talmente distanti tra loro che non sembra un ristorante, e soprattutto ha un rapporto qualità prezzo di tutto rispetto.Lo scorso week-end è venuta a trovarmi Giovanna, la mia migliore amica di sempre. È venuta perché c’è stata una festa importante, una festa che ricorderemo per sempre: la festa di inaugurazione della prima casa mia e di Piero. E come ogni volta che Giovanna viene a Milano, cerco di portarla in posti carini e diversi da quelli che potrebbe trovare anche a Napoli. Così, l’ho portata “A casa- Eatery”, a due passi dai navigli e nella strada che per sempre porterò nel cuore perché lì ci sono la mia prima casa da sola a Milano e tanti altri ricordi.

Continue Reading

Sentirsi a casa da “Quei due…”.

QUEI DUE_2Ancora ricordo la scena di me sull’aereo per Milano, con una valigia piena di speranze e pregiudizi.
Ho sempre avuto un brutto vizio, quello di giudicare senza conoscere fino in fondo. Crescendo e soprattutto vivendo realtà diverse, ho imparato a conoscere prima di esprimere giudizi e a non essere prevenuta.
Come tutti i napoletani, la pizza per me è sacra! Quando vivevo ad Aversa, non potevo non mangiarla almeno una volta a settimana nella solita pizzeria di fiducia.
Per questo, potete immaginare la mia disperazione nell’esser convinta che a Milano non avrei MAI trovato una pizza degna di questo nome.

Continue Reading

Vi racconto il secret party “Detto Fatto”!

DSC03607Metti uno chef pazzesco, una buongustaia doc e una sorella super ospitale, ed il gioco è “detto fatto”!
Ieri sera lo chef Franco Aliberti, tutor della trasmissione “detto fatto” condotta da mia sorella Caterina, ha voluto deliziarci con una cena preparata da lui, non nel suo ristorante Evviva Riccione, ma a casa di mia sorella Cate.
Così, dopo aver deciso di voler prendere per la gola solo donne perché, come lui ama definirsi, “è un amate di tutte le donne!”, ha invitato 5 tutor della trasmissione e me che con la trasmissione non c’entro nulla!

Continue Reading

Alzatina DIY – La mia mania di creare e riciclare!

alzatina diy 1Non posso farci nulla, è più forte di me, quando vedo un oggetto che è uno spreco gettar via, penso sempre a cosa potrei farci pur di non buttarlo. Mi è successo con le bottiglie in vetro di Coca Cola, e mi è successo anche con il vassoio di una confezione di Lindor. Una volta finiti i cioccolatini che ovviamente sono durati meno di mezz’ora (giuro che non li ho mangiati tutti io, anche se mi sarebbe piaciuto tanto!), ho tenuto la base dorata perché m’ispirava tanto!
Così ieri, iniziando a preparare gli scatoloni per un trasferimento di cui poi vi parlerò, ho ritrovato tra i miei accumuli di roba il famoso vassoio dorato che avevo conservato. Subito mi è venuto in mete di utilizzarlo per realizzare un’alzatina!

Continue Reading

Ho trovato Massimo Bottura sotto l’albero!

bottura 1Come già vi avevo raccontato, il mio fidanzato mi ha conquistato per il suo buon gusto. È raro che gli uomini facciano bei regali, ricordo ancora il volto di mia madre quando mio padre le regalò una pentola a pressione… da quel momento mio padre ha sempre delegato noi nell’acquisto dei regali e potete immaginarne il motivo!

Ma Piero, il mio fidanzato, non ha mai sbagliato un tiro, è sempre stato ricercato e mai scontato e anche questa volta mi ha reso felice. Sotto l’albero ho trovato una cena all’Osteria Francescana, noto ristorante 3 stelle Michelin di Massimo Bottura.

Continue Reading