pizza di scarole 2.0

pizza13

Potesse crollare il mondo, ma in ogni famiglia campana, il 24 dicembre, la sveglia è data da un profumo strepitoso che arriva dalla cucina: la pizza di scarole!
La tradizione vuole che, dovendo tenersi “leggeri” per il cenone dalla vigilia, a pranzo si mangia “solo” la pizza di scarole, come se fosse un’insalata con germogli di soia…davvero light!

Ovviamente a casa mia certo non si aspetta l’ora di pranzo per mangiarla, ma ci si fa colazione, merenda e aperitivo perché, oltre ad essere una tradizione, è una scusa per fare tanti spuntini fuori pasto.
Quest’anno ho deciso di rivisitarla, renderla più “moderna” e per questo l’ho chiamata pizza di scarole 2.0.
Ho utilizzato tutti gli ingredienti della ricetta classica fuorché le acciughe che non amo particolarmente.
Ho realizzato l’impasto della pizza tradizionale, ho lessato le scarole, le ho ripassate in padella con olive di Gaeta snocciolate, capperi e pinoli, e ho fatto raffreddare il tutto nel frattempo che l’impasto crescesse.pizza1 pizza2 pizza3 pizza4
Volevo che questa pizza fosse tradizionale nel sapore ma innovativa nella forma e così ho deciso di fare delle monoporzioni come se fossero hamburger così che ognuno avesse il suo e non fosse impiattata con le solite fette grossolane.
Così, armata di coppa pasta, l’ho oliato e utilizzato come un tegame, poggiandolo in una pirofila di vetro da forno. Ho realizzato un disco per la base, ho steso poi il ripieno di scarole ho ricoperto il tutto con un altro disco di impasto.
Siccome l’impasto superiore va bucherellato, ho pensato di farlo in modo originale, e ho realizzato su ogni porzione, le iniziali dei commensali.pizza5 pizza7 pizza8
Dopo quaranta minuti di cottura, la mia pizza di scarole 2.0 si è presentata in tutta la sua “modernità” e ha lasciato senza parole anche mia madre che all’inizio era molto scettica.
Così, la tradizione si è sposata con l’evoluzione e, con un po’ di fantasia, ho rivoluzionato la presentazione di un piatto che da sempre regna nelle cucine napoletane!
pizza11 pizza12 pizza16 pizza15 pizza9pizza14Se anche voi per il pranzo della vigilia di Natale volete tenervi “light”, ecco il necessario per realizzare la pizza di scarole 2.0:
-600 ml di acqua
-6 cucchiai di olio extravergine di oliva
-Lievito di birra 25 g
-1 kg di farina più q.b. per la spianato
-Sale fino q.b.
-scarole
-olive di gaeta
-pinoli

 

Comments

comments