Non toccate la mia tazza DIY!

tazza_1Sarò anche strana, ma c’è una cosa che mi manda su tutte le furie, che proprio non perdono a nessuno, è che mi rubino la tazza! Da sempre ho avuto una tazza solo mia, forse ancor prima di avere una migliore amica o forse ancor prima di dire mamma e papà! Già da piccola le mie sorelle, nonostante nella nostra credenza ci fossero almeno 25 tazze, prendevano sempre la mia! Le motivazioni? Di solito erano due, o non avevano fatto caso a quale avessero preso siccome per loro una valeva l’altra, oppure che la mia era più bella e più nuova e volevano anche loro quella. Inutile star a raccontarvi le lotte per riaverla, vi dico solo tre momenti salienti del match: urla, pianti e alcune volte anche schiaffi! Così, ricordando queste lotte, ho preso l’abitudine di comprare tazze in serie così che, se a qualcuno venisse voglia di prendere la mia tazza, ne ha una uguale da utilizzare.

Voi vi chiederete: ”ma come fai a riconoscere qual è la tua se le compri in serie?” ed è qui che esce fuori la matta da legare che è in me! La riconoscerei tra mille, riconoscerei ogni minima crepa, ogni minimo difetto e soprattutto all’inizio, sono solita riporla nello stesso ripiano e nella stessa posizione così che posso riconoscerla senza guardarla con la lente d’ingrandimento per dieci minuti. Siccome l’altra sera si stava consumando una tragedia perché il mio fidanzato ha “osato” utilizzare la mia tazza, ho deciso di personalizzarle così che non potesse più sbagliare!
Armata di pennarello indelebile e smalto per le unghie, ho pensato di personalizzarle in modo più originale che con le solite iniziali come si vedono di solito. Ho cercato di reinterpretare quello che io e lui siamo e quindi ho reso le nostre tazze “stilose” perché, magari non lo siamo, ma noi ci sentiamo stilosi!

tazza_2 tazza_3

Così, dopo vari schizzi su carta bianca, ho scelto di scrivere sulla mia tazza ”Miss S.” con delle labbra rosse, e “Mr. P.” con dei baffi per quella di Piero. Siccome queste sono le tazze che usiamo per le tisane, ho disegnato un finto cordoncino della tisana con il talloncino con un cuoricino rosso perché l’amore si sa, è meglio di mille tisane!
Se anche voi avete il famoso DOC (disturbo ossessivo compulsivo) per la vostra tazza e proprio non volete cederla, armatevi di pennarello indelebile e date spazio alla vostra fantasia, così nessuno ve la ruberà!

tazza_4 tazza_5 tazza_6 tazza_8 tazza_9 tazza_10 tazza_11 tazza_12 tazza_13

Comments

comments