L’insolita locandiera, un B&B d’altri tempi!

img_0299La fortuna aiuta gli audaci, questo si sa! Ma spesso il coraggio non basta, a volte serve un pizzico di follia per far avverare i propri sogni. L’insolita Locandiera lo è stata, è stata coraggiosa, è stata folle, è semplicemente stata capace di concretizzare il suo sogno, quello di accogliere con amore le persone e coccolarle in ogni minimo dettaglio.
Lungo la strada che da Faenza porta ai colli di Brighisella, la natura ci ha avvolti e un sentiero campestre ci ha portati fino al cuore di Maria Giulia, L’insolita locandiera che ha trasformato la sua casa in un accogliente B&B dal sapore vintage ma fresco, raffinato e non banale, dove il buon gusto e la dolcezza sono gli ingredienti magici. Nulla è lasciato al caso, come dal nome delle tre camere che accolgono i forestieri ripresi da La Locandiera di Goldoni, fino alla candela accesa in camera che crea atmosfera all’arrivo come se si entrasse nella propria casa e non in un semplice B&B.

Maria Giulia è stata coraggiosa, a ventisette anni ha avuto il coraggio di dire che il lavoro che faceva non la faceva sentire soddisfatta, che le sue giornate voleva passarle ad accogliere ospiti, preparar loro colazioni rigorosamente biologiche e Home Made, condividere del tempo con loro per arricchirsi e per arricchire chi la ascolta. Maria Giulia ha avuto il coraggio di credere nei suoi sogni, e i suoi sogni non l’hanno tradita. Il casale, sapientemente ristrutturato, d’inverno si presenta come una tana dove rifugiarsi, con un tè caldo e una torta appena sfornata e d’estate diventa un meraviglioso giardino dove passare la giornata all’aperto per un brunch.
Maria Giulia è tutto quello che ogni donna dovrebbe essere: è raffinata, bella e soprattutto in gamba!
Se siete nei paraggi o progettate un weekend nel faentino, passate a trovare L’insolita locandiera e sarete anche voi rapiti come me dal suo animo bon-ton mai banale!img_0288 img_0287 img_0286  img_0198 img_0194  img_0291 img_0302 img_0293 img_0290 img_0296 img_0319 img_0316 img_0318 img_0306 img_0322 img_0327 img_0328 img_0323 img_0326

Comments

comments