Bacareto da Lele, l’essenza veneziana in uno Spritz!

bacareto da Lele _6

Chi non è mai stato rapito dal fascino veneziano? Chi non ha mai sognato di essere sedotta da Don Giovanni per una notte?
Venezia è magica, e con il sole ancora di più! Grazie al mio lavoro, ho l’opportunità di andare nei posti più belli, nelle location più affascinanti e godere della loro bellezza in religioso silenzio prima che l’evento o la sfilata prendano vita.
Alcuni giorni fa, spedita a Venezia per un rilievo, ho avuto la possibilità di godere della sua bellezza, rubando con gli occhi ogni minimo particolare, cercando di incamerarlo nella memoria e farlo mio per un po’.

Continue Reading

Drogheria Milanese, giusto compromesso tra occhi e portafogli!

drogheria milanese_11Questo lunedì, visto che da qualche giorno sono zoppa e sono costretta a stare chiusa in casa con il piede immobile avvolto nella cosiddetta “calzetta della nonna”, vi parlerò di un posto che ho provato un po’ di tempo fa.
C’era un ristorante che vedevo praticamente tutti i giorni, Drogheria Milanese, che con il suo arredo retrò mi affascinava tanto e che, con aria calma e rilassata, mi appariva quasi come un’oasi felice. Così, dopo parecchio tempo dall’avvistamento, e su pareri favorevoli da parte di amici che lo avevano provato, ho deciso di andarci.

Continue Reading

Copacabana temakeria, buon cibo e savoir-faire!

copacabana milano_15Spesso ci sono cose che partono con il piede sbagliato, e io le fiuto subito.
Avevamo deciso di andare a pranzo da Copacabana, una temakeria brasiliana in zona Arco della pace.
Così, Antonio prenota per 3 persone alle 13.00. Secondo voi, alle 13.00, eravamo lì? Assolutamente no!
Così, quel sant’uomo di Antonio, chiama per dire che non solo da 3 eravamo diventati 2, perché Francesca aveva dato buca, ma che saremmo arrivati con mezz’ora di ritardo.
Secondo voi alle 13.30 eravamo lì? Ma neanche per sogno! Siamo arrivati alle 14.30, con la consapevolezza che avremmo digiunato, visto il ritardo megagalattico!
E invece no, ci hanno accolto con grande garbo e gentilezza, e ci hanno fatto accomodare.

Continue Reading

Albufera, dove già l’accoglienza fa la differenza!

ALBUFERA_1Se c’è una cosa in cui credo fermamente, è “l’amore a prima vista”.
Sì, ammetto di appartenere alla categoria “nella vita o è tutto bianco, o è tutto nero”, ma sono una di quelle persone che va a sensazioni, che capisce a pelle se quella persona “appartiene” al suo modus vivendi e, devo dirlo, sono poche le volte in cui sbaglio!
Da due anni il mio cuore appartiene anche un po’ alla Spagna. Da due anni la mia famiglia si è allargata con una “terza sorella” spagnola, la mia Pati.
L’ho conosciuta tramite un’amica in comune, e ho subito capito che saremmo diventate amiche. Non chiedetemi perché, ma mi è bastato un aperitivo con lei, e siamo diventate inseparabili!

Continue Reading

Cena venezuelana, anche il cibo può farti guardare lontano!

CENA VENEZUELANA _5Le relazioni tra persone sono il vero miracolo della vita.
Il solo pensiero che un’altra persona abbia un bagaglio culturale diverso dal tuo e possa donarti un po’ del suo sapere, è la più grande forma di democrazia. Spesso non guardiamo più in là di un palmo dal nostro naso, pensando che tutto ciò che ci circondi sia normale e dovuto.
Dietro le nostre “agiatezze” ci sono secoli e secoli di storia vissuta che, nel bene e nel male, ci hanno garantito quello che oggi abbiamo.
L’altra sera, la meravigliosa Francesca, la nordica dal cuore caliente del Venezuela di cui vi ho parlato qui, ha organizzato una cena venezuelana, facendomi così scoprire i sapori del Venezuela e non solo.

Continue Reading

I segreti di Pulcinella, guardare il Naviglio e sentirsi a Napoli!

i segreti di pulcinella_3Se una nordica ti consiglia una pizzeria, non aver paura di essere diffidente, è più che lecito! Ma se una nordica in fondo è più a sud di te per trascorsi familiari e vicende pregresse, non devi fare altro che fidarti!

Continue Reading

Valà, vedrai che ti piacerà!

valà_3Sabato in pieno relax, pioggia disarmante fuori e l’unica cosa che vuoi è uscire di casa. Ma se gli amici chiamano, devi correre! I compromessi spesso aiutano, ma se poi dai compromessi scopri dei piaceri, allora è ancora meglio!
Dovevo vedere Antonio, uno dei tre angeli che mi aiuta nell’avventura di 2 biscotti nel tè, ma nessuno dei due aveva voglia di imbattersi in un pomeriggio di pioggia e attraversare la città per raggiungere un posto davvero carino di cui presto vi parlerò. Così, per mediare, Antonio propone un posto a metà strada tra casa mia e casa sua, garantendomi che non mi sarebbe poi così dispiaciuto essermi armata di sciarpa guanti e cappello per vederci lì. Mi dice che la merenda ha un suo perché in quel posto, e che la cheescake alla soya mi avrebbe deliziata.

Continue Reading

A CASA EATERY, lo spazio e il tempo non sono un problema!

a casa_6Sembrerà strano, ma a Milano ho trovato un ristorante che non fa turni e accetta prenotazioni un qualsiasi orario senza che tu vada alle 20 o alle 22, ha tavoli talmente distanti tra loro che non sembra un ristorante, e soprattutto ha un rapporto qualità prezzo di tutto rispetto.Lo scorso week-end è venuta a trovarmi Giovanna, la mia migliore amica di sempre. È venuta perché c’è stata una festa importante, una festa che ricorderemo per sempre: la festa di inaugurazione della prima casa mia e di Piero. E come ogni volta che Giovanna viene a Milano, cerco di portarla in posti carini e diversi da quelli che potrebbe trovare anche a Napoli. Così, l’ho portata “A casa- Eatery”, a due passi dai navigli e nella strada che per sempre porterò nel cuore perché lì ci sono la mia prima casa da sola a Milano e tanti altri ricordi.

Continue Reading

Sentirsi a casa da “Quei due…”.

QUEI DUE_2Ancora ricordo la scena di me sull’aereo per Milano, con una valigia piena di speranze e pregiudizi.
Ho sempre avuto un brutto vizio, quello di giudicare senza conoscere fino in fondo. Crescendo e soprattutto vivendo realtà diverse, ho imparato a conoscere prima di esprimere giudizi e a non essere prevenuta.
Come tutti i napoletani, la pizza per me è sacra! Quando vivevo ad Aversa, non potevo non mangiarla almeno una volta a settimana nella solita pizzeria di fiducia.
Per questo, potete immaginare la mia disperazione nell’esser convinta che a Milano non avrei MAI trovato una pizza degna di questo nome.

Continue Reading

Un aperitivo in Segheria

carlo e camilla_0L’aperitivo a Milano si sa, è un’istituzione! Non c’è persona che, anche per un solo giorno di passaggio in questa meravigliosa città, non abbia avuto occasione di concedersi un aperitivo. È un po’ come andare a Napoli e non mangiare una sfogliatella calda calda o “nu babbà”!

Continue Reading